Torna alla Home Cerca nel sito Contattaci FAQ Rss
 
Dimensione del testo
Alta accessibilitÃ
Cambia i colori
Leggi la pagina
Stampa
 

LA CONSIGLIERA DI PARITA’

 
Chi  è la Consigliera di parità

La Consigliera di parità è nominata con decreto del Ministero del lavoro e della Previdenza sociale,  di concerto con il Ministero per le Pari Opportunità (D.lgs. 198 del 11 aprile 2006).
Nell’ambito della propria funzione  è  un pubblico ufficiale, il mandato dura quattro anni.

Con Decreto Ministeriale del 02 ottobre 2006,  sono state nominate Consigliere di parità della Provincia di  Lecco:

  • Adriana Ventura   Consigliera di parità effettiva

  • Erminia Moneta    Consigliera di parità supplente

     

Quali sono le sue funzioni:

  • Promuove e controlla l’attuazione di principi di uguaglianza di opportunità e non discriminazione  per donne e uomini nel lavoro.
  • Agisce in giudizio contro le discriminazioni di genere. Nell’esercizio delle funzioni attribuitele, la Consigliera di Parità è pubblico ufficiale, ed ha l’obbligo di  segnalazione all’autorità giudiziaria per i reati di cui  venga a conoscenza.
  • Rileva situazioni di  squilibro di genere; promuove l’attuazione delle politiche di Pari Opportunità da parte dei soggetti pubblici e privati che operano nel mercato del lavoro.
  • Interagisce e collabora con gli Assessori del Lavoro degli Enti Locali e con altri organismi di parità.
  • Tutela i lavoratori/lavoratrici ed esperisce il tentativo di conciliazione obbligatoria nelle controversie individuali di lavoro aventi ad oggetto una discriminazione basata sul sesso.
  • Approva e sostiene le azioni positive attraverso la promozione dei progetti e l’individuazione  di risorse comunitarie, nazionali e regionali in materia di pari opportunità.
  • Diffonde la conoscenza e lo scambio fra buone prassi e attività di formazione.

La Consigliera Provinciale di Parità è componente a tutti gli effetti delle Commissioni Provinciali tripartite previste dagli artt. 4 e 6 del decreto Legislativo n. 469/97.
Partecipa ai tavoli di parternariato locale e ai Comitati di Sorveglianza.
E’ componente della Commissione di Parità Provinciale ovvero di organismo diversamente denominato che svolge funzioni analoghe.

 

Con chi collabora

  • Gli Assessorati al Lavoro degli Enti Locali e gli Organismi di Parità degli Enti Locali.
  • La Direzione Provinciale del Lavoro
  • Centri per l’impiego

 

Si possono rivolgere a Lei

  • I Cittadini
  • I Soggetti Sindacali
  • I Soggetti Economici
  • I Soggetti Istituzionali locali 

E’ un servizio pubblico e gratuito

 

Tutela Giudiziaria

La consigliera  su richiesta:

  • può agire in giudizio per la dichiarazione delle discriminazioni  ai sensi dell’art. 25 (Art.36  del D.lgs. 198/06).
  • può promuovere il tentativo di conciliazione ai sensi dell’art. 410 del c.p.c., o rispettivamente dell’art. 66 del D.lgs. n. 165 del  30.03.01.

 

Per contattare la Consigliera di parità


Tel :    0341/295.551 
           0341/295.553           
Fax :   0341/295.555

E-mail : adriana.ventura@provincia.lecco.it 
            erminia.moneta@provincia.lecco.it

 

Orari di apertura ufficio:


Martedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

SI RICEVE SU APPUNTAMENTO

Scarica la Brochure fronte (Pdf 240,81 Kb)  retro (Pdf 130,63 Kb)

 

 

LINK
Ministero Lavoro
Ministero P.A.
ATS Brianza
Borsa lavoro lombardia
Provincia di Lecco
INPS
INAIL
Leccolavoro
Regione Lombardia
Lavoro disabili
EURES
 
SITI TEMATICI
Iscrizioni corsi apprendisti
Donne
Extra comunitari
 
 
 
MAPPA | RICERCA | CONTATTI | NOTE LEGALI | FAQ